domenica 2 dicembre 2012

Primitive...che passione!

Dopo vari tentativi di fare collane e braccialetti di lana..ho desistito.
No via, non mi piacevano erano troppo molli, poi ho provato ad infeltrirli, ma con scarso successo.
Allora volevo trovate dei lavorini veloci, ma di grande effetto, così ho trovato il ricamo primitive.
Me ne sono innamorata!!
Sono troppo bellini.
Ne ho trovati tantissimi, poi ho acquistato questo:
http://thelittlestitcher.blogspot.it/2012/11/fairytale-primitive-advent-calendar.html
dalla bravissima Viola.
E allora viaaaaaaaa!!!
Diventeranno segnaposto per il pranzo di Natale, regalini da attaccare all'albero e fuori porta.


Che ne dite??

Buon lavoro a tutte!

sabato 3 novembre 2012

Natale si avvicina...è tempo di creare

Complici queste temperature un po' più invernali, la pioggia e il torpore che ti avvolge con l'autunno..

Mi sono messa già a lavoro!!
E voi quest'anno cosa pensate di regalare?

venerdì 19 ottobre 2012

Stanno tutti bene...

Mi viene in mente questo film "Stanno tutti bene" e poi..non è vero niente..è una tragedia.
No, non è così, stiamo tutti bene.
Ma...da come vi sarete accorte l'assenza è stata lunga e a volte non sono ancora così convinta di essere tornata.
Si sono susseguiti nuovamente come una ruota panoramica alti e bassi e alti e bassi, bassi e bassi, bassi e bassissimi.
Mamma mia che Luna Park.
Tutto nella mia mente.
Tutto lì.
Non è successo niente.
Un incubo dal quale non riuscivo ad uscire.
Ci sono stati nel mezzo anche un esame per entrare a Medicina Veterinaria per cui ho studiato tanto, ma proprio tanto per il quale Francesco ha fatto tanti tanti sacrifici e niente...è andato male anche lui.
C'è stato un viaggio, bellissimo in Scozia con il Camper (a cui vorrei dedicare un post), abbastanza lungo al quale non ho partecipato per niente nella sua programmazione, del quale tra un po' non sapevo nemmeno la destinazione, nel quale ho avuto un po' di ricadute, i fantasmi non te li lasci a casa è no!!
La Scozia!!!
Adesso siamo tornati alla nostra Vita quotidiana e la novità è che la piccola Pimpi lunedì inizierà l'asilo.
Oh mamma non ci posso pensare mi sento trafiggere ho già la sindrome dell'ansia da separazione!!
La manderemo all'asilo solo la mattina 3-4 ore senza pranzo, sarà con noi.
Abbiamo fatto questa scelta perchè per fortuna ogni tanto lavoro e ho bisogno di tempo per preparare le lezioni le due ore in cui dorme al pomeriggio spesso non sono sufficienti..e mi sento tremendamente in colpa, anche se tutto mi dice che andrà per il verso giusto..
Dopo questi brevissimi aggiornamenti vi auguro buonanotte e non prometto niente..perchè come avete visto...non sono brava a mantenere la promessa..solo questa però!!
:)

sabato 7 luglio 2012

Scipione, Caronte..come di rebbe la Hack: "é ma un caldo boia!!"

Sono giorni di grande fermento rivoluzione  cambiamenti apatia.
Apatia totale.
Non so voi, ma a me questo caldo mi uccide, mi scioglie anche i pensieri, non gliela fanno.
Non gliela fo.
Ieri ho raggiunto l'apice.
Sono stata malissimo.
la mattina ho portato Pimpi ad un parco giochi con i suoi amichetti inglesi.
Siamo partiti, manco una gita organizzata.
Seggiolino per la Pimpi, ovetto per la piccola, alza sedile per il giovanotto, mamma inglese e viaaa...
Pochi km è? In linea d'aria 2...
Un caldo boia ci ha agguantato appena arrivati, la mia amica inglese, mi diceva: "ti vedo confusa"e io davo la colpa al fatto che non avevo preso il caffè.
Mentre me lo dice si siede perchè le gira la testa.
Dopo un'ora ci guardiamo e scappiamo verso casa abitiamo nello stesso palazzo.
Comincia ad aumentare la confusione mentale e un unico mantra: non ce la faccio.
Mangia la Pimpi, mi faccio una pasta, addormento la bimba.
Mi sale il mal di testa..
Faccio l'eroe come dice mamma e non prendo farmaci, mi butto sul divano.
Pimpi si sveglia prestissimo, la prendo in silenzio perchè Francesco riposava in vista della notte.
La tiro su e prendo una tachipirina, mi sale il vomito.
Mi sale il panico, non so perchè, ma mi prende il panico.
Scendo da mia suocera e quando mi apre e la vedo, scoppio in lacrime, lei si spaventa poverina, le passo la bimba e volo nel letto, mi alzo vomito, mi scoppia la testa,mi scoppia, mi fa malissimo e il dolore mi fa aumentare il vomito, vomito, mi scoppia la testa, vomito, mi sento svenire, sudo freddissimo, ho freddo, sudo vomito....e così via.
Dopo tre ore così, decide di chiamare il medico il quale ci dice cosa fare, mi passa il vomito di conseguenza il mal di testa, alle 20 e 30 riprendo conoscenza e piano piano torno a vivere.
Tutto questo mi ha scatenato nel delirio  del dolore delle riflessioni tristissime.
Ho pensato a quelle mamme malate, ma malate davvero.
Quando la mia bimba veniva in camera chiedevo di portarla via, non ce la facevo e allo stesso tempo mi si spezzava il cuore...
Mi sono venuti bruttisimi pensieri che non voglio nemmeno scrivere.

Oggi sono tutta a pezzi, ma sto bene e lo voglio dedicare alla mia Famiglia.


giovedì 21 giugno 2012

Pronti attenti...mare!!!

Ebbene si!!
Ce l'abbiamo fatta!!
O meglio ce l'ho fatta a vincere tutte le mie paure e ansie da prima volta al mare e ci siamo lanciate,
é andata benissimo e ci siamo divertite tantissimo, la sera ci ha raggiunto anche papino e abbiamo cenato al fresco con la brezza del mare...che bello!!!
Noi andiamo al mare al bagno dei Vigili del Fuoco, è bellissimo, una grande comune come dice France! Ci sono tutte le comodità, ombrelloni, sdraio, lettini, ma non c'è un tuo...oggi ti tocca in prima fila domani chissà!!
Le cabine non sono personali, ma ci sono 3 grandi spogliatoi fatti a capannine da spiaggia tropicale...adorabili!! Le docce calde, sono due, e c'è un bagno.
La cosa più bella è la grande cucina comune, stupenda!
In più ci sono dei bellissimi tavoli di legno con le panche tutti ombreggiati a cui mangiare!!
Inoltre ci sono un forno a legna  (per fare le pizze yummyyyyy )e un barbecue.
Non ci manca proprio niente, e tutta questa convivialità spinge alla pulizia alla precisione e al rispetto degli altri perchè niente è di nessuno e tutto è di tutti!!

Buon mare a tutti!!


martedì 12 giugno 2012

L'Amore ai tempi della crisi..

I soldi non fanno la felicità.
Vero verissimo...ma è altrettanto vero che aiutano a stare tranquilli.
E per soldi non intendo taaaanti soldi, intendo i soldi per campare, per arrivare a fine mese, per dire posso scegliere cosa MANGIARE.
Aiutano anche la stabilità emotiva, l'equilibrio psichico che non ti fa temere per tuo figlio, non per comprargli QUEL vestitino, ma per comprargli UN vestitino.
Ho sempre sostenuto e lo sostengo tutt'ora che lo stiamo vivendo sulla nostra pelle, che si può vivere in tanti modi.
Noi non siamo mai stati grandi spenditori, ci piace viaggiare e quindi se possiamo li mettiamo lì, non ci interessano i vestiti, macchine ecc.
Però ogni tanto a mangiare fuori ci andavamo, così come al cinema.
Adesso dobbiamo scegliere e ormai è diventato rinunciare.
Io mi chiedo, ma se una coppia non è unita, non è affiatata, non si ama follemente...può resistere a tutto ciò?
Può una famiglia non sgretolarsi sotto il peso di questa lotta alla sopravvivenza?
E' difficile, ma posso garantirvi che se c'è l'Amore, quello vero...ci si può fare.
Noi lo stiamo facendo aggrappandosi l'uno con l'altro nei momenti di più sconforto e ci tiriamo su a vicenda...non ci manca niente, è vero...ma non possiamo fare progetti e questo per una giovane coppia è veramente frustrante.
L'Amore ai tempi della crisi è un amore forte e unico che ti unisce ancora di più...
come questo vento che oggi sbatte sulle finestre a ricordarci che siamo Vivi e siamo Forti.

mercoledì 6 giugno 2012

Lavoro, si o no?

Ok sono senza lavoro.
Senza un lavoro di quelli ufficiali intendo.
Si entra, si lavora, si esce.
Un lavoro full time con straordinari ce l'ho.
Faccio la Mamma :)
E questo lavoro, lo svolgo proprio volentieri e onestamente mi sembra di farlo anche bene, tranne quando la stanchezza prende il sopravvento.
E allora mi sembra tutto così difficile, tutto in salita, tutto con le marce sbagliate, poi mi riposo, faccio una doccia e tutto passa...
Non vi nascondo però che mi manca lavorare, mi manca parlare con le persone, scrivere. elaborare, pensare, vedere (tanti) cani felici e tanti proprietari orgogliosi dei propri beniamini.
Si, mi manca.
Ad essere sincera mi manca tanto, ma proprio taaanto la mia indipendenza economica.
Come già precedentemente detto e ridetto grazie a chi nella Vita non ha niente da fare, adesso sono a casa senza il mio stipendio e vi posso assicurare che non è facile arrivare a fine mese.
Per niente.
E so che purtroppo molti di voi mi capiranno.
Quello che riesco a racimolare durante un mese (250- 300 euro) lo spendo tutto super volentieri per la bimba, soprattutto per comprarle cibo sano e biologico.
Adesso però mi sorge un altro dubbio che vorrei condividere con voi.
Se io adesso trovassi un lavoro che ne so: commessa, segretaria, un'altra università, qualsiasi cosa, come farei con la bimba? In questo momento ovviamente non va al nido, le nonne ci sono, ma la mia mamma ha ancora un figlio a casa e il mio babbo che vale per 2 gemelli neonati e la mia suocera che è bravissima, ma si stanca facilmente (oltre ad avere un altro nipotino!!). Quindi come si farebbe?
Lo so, lo so non sono mai contenta a me piacerebbe un lavoro part time.
Un giusto compromesso tra fare la mamma e avere un minimo di dignità economica che se mi devo comprare le mutande non devo chiederlo a Francesco.
Ho bisogno di pareri consigli e idee!!!!



venerdì 1 giugno 2012

Grazie...

Gli ultimi giorni sono stati carichi di disperazione e paura.
La Terra trema, e noi piccoli esserini in un attimo ci rendiamo conto della nostra pochezza.
Voglio solo trovare delle parole, trovarle nel mio cuore gonfio di emozioni e orgoglio, voglio ringraziare se ci riesco tutti i Vigili Del Fuoco.
Sono Angeli in divisa e non perché lo dicono i telegiornali, ma perché io ci vivo ogni giorno con un Vigile del Fuoco e il suo Cane che sono pronti a mettere a rischio le loro Vite per salvarne altre,
Semplicemente Grazie.

domenica 27 maggio 2012

Le Verità Nascoste..

Si lo so...
Vi avevo lasciate con un post fresco e pieno di energie e così era e così è di nuovo per fortuna!
E per fortuna anche che in quel periodo ero piena di energie.
Chi mi segue da un po' di tempo sicuramente avrà letto i miei post sulla mia situazione lavorativa.
A Dicembre ho perso il lavoro all'Università dove stavo da quasi sette anni.
Per me è stato uno shock tremendo. Un fulmine a ciel sereno, una botta in testa dalla quale ho faticato tremendamente a riprendermi.
Il motivo era la mancanza di fondi.
Però...c'è un però.
Una cosa che non ho mai detto sul blog ed era principalmente la cosa che mi faceva stare male.
Perchè non l'ho mai detta? Perchè pensavo di essere caduta in un giro di paranoie inutili.
Dunque, la mia sensazione fin dal primo giorno in cui ero a casa è stata che qualcuno mi aveva voluto tagliare fuori.
Il problema è che non capivo perchè, per questo mi davo della paranoica.
Da Agosto, dopo che rientrai dalla maternità ho sempre percepito un muro nei miei confronti, un evitarmi accuratamente, tenermi fuori dai nuovi progetti ecc..
Una sensazione bruttissima che non auguro a nessuno.
Pensavo fossero gli ormoni pensavo che essere l'unica mamma tra le mie colleghe (2) mi rendesse diversa.
E' arrivato Dicembre e sono andata via.
E nessuno è sembrato dispiacersi.
All'inizio è stato difficile non lavorare più, sia emotivamente che economicamente, poi sono iniziate le paranoie pesanti: MI - HANNO - FATTO- FUORI.
Perchè, perchè, perchè, perchè, perchè?
Questi dubbi mi davano il tormento e il tormento è quello che ho riversato in casa mia, portando il buio più buio nella mia famiglia. Nervosismo, pianti, irascibilità, odio, rabbia, disperazione.
LA sensazione sempre più forte che qualcuno tramasse alle mie spalle.
Poi le prime stranezze, gente che compariva nel mio ex dipartimento (l'ho saputo perchè ho fatto delle lezioni come sterna per L'università).
La quasi certezza che non sarei più rientrata, ma rimanevano solo dubbi perchè nessuno si è mai degnato di spiegarmi.
Dopo continui litigi con il mio compagno sono arrivata a farmene una ragione...è finita.
Basta, non ci penso più e finalmente cominciò la risalita.
MA.....proprio sul più bello mi è arrivata una mail...dico una mail.
Mi si spiegava che visto l'enorme mole di lavoro che doveva affrontare il Dipartimento avevano fatto 3 borse di studio a 3 persone.
Io non c'ero.
Me lo comunicavano per correttezza (???)
Rabbia incontenibile, ma allo stesso tempo grande grande grande stima di me stessa che lo avevo sempre pensato. Tutte le mie paranoie non erano più tali, ma erano sensazioni giuste.
Ho risposto solo dopo qualche giorno per rendere la risposta meno rabbiosa e istintiva possibile.
Ma ho sbagliato perchè in un passaggio sono stata velenosa e ho dato modo di inventarsi una scusa sul perchè ero stata VOLUTAMENTE licenziata.
Mi hanno accusato di inefficienza.
Ora, chi ha lavorato in Università come precario sa che culo ti devi fare per rimanere aggrappato al tuo posto.
Quindi accuse infondate.
Ad oggi posso dire di essere a casa e non sapere ancora il perchè.
So solo che per un capriccio, una decisione a tavolino di menti diaboliche e cattive che guardano solo al lavoro (non per niente hanno famiglie inesistenti) adesso stentiamo ad arrivare a fine mese.
Bè...grazie.
Ma adesso davvero è un capitolo chiuso.
Sono felice di quello che sono e di non avere più a che fare con gente che pensa solo al lavoro con cui sinceramente non ho nulla da spartire.

Dopo la distruzione...


arriva sempre la ricostruzione.


Questo post lo dedico a Francesco senza il quale la risalita non sarebbe stata possibile.
Il mio pilastro, la mia colonna portante, ti amo.

giovedì 24 maggio 2012

Intanto ricomincio da qui...

Intanto ricomincio a scrivere condividendo il post di Irena di Jole sul prato.
Un altro generosissimo giveaway con la possibilità di vincere 2 splendidi anelli con una parola incisa sopra.
Dal Blog Jole sul Prato
Se dovessi scegliere cosa scrivere.. scriverei: Sempre Noi.
Perchè nonostante tutto, Noi due ci siamo sempre e sempre più forti.
Prometto un post a breve!
PS: è incredibile come Irena ricorra sempre nella mia vita in momenti particolari..

mercoledì 25 aprile 2012

A volte ritornano!!

Eccomi qua!!
Da daaaaaaaaaaaaaaaa
Foto di Francesco Bernieri
Non ero scomparsa...come vi dicevo nel post precedente finalmente ho ricominciato a lavoricchiare un po' come libera professionista, adesso però devo prendere il ritmo e sapete...sono un po' lenta con i cambiamenti.
Adesso però sono piena di energie e sono davvero felice!
Lavorare anche se mi rosicchia ancora più tempo per me, mi riempie il cuore di gioia e mi rende forte e combattiva!
Che bello poter di nuovo fare quello che più mi piace.
Questo week end che è appena passato ho fatto più di 20 ore di docenza ad un Master sempre sull'argomento cani, mentre questo sabato farò una relazione ad un convegno che si terrà qui a Pisa!
Foto di Francesco Bernieri
Oh che soddisfazione e tutto questo senza niente togliere alla mia famiglia, anzi se proprio devo dirlo...aggiunge!
Perchè questa soddisfazione personale, ha cominciato a spazzare via tutte le nubi che stagnavano da tempo nella mia testa e ahimè anche nel cuore...si, questo periodo buio stava intaccando anche la serenità della mia meravigliosa famiglia.
Tutto questo bellissimo periodo che si sta avviando può realizzarsi solo grazie al mio Amore che è sempre presente e fa di tutto per farmi stare bene, farmi lavorare e anche svagare..
Spero solo che sia l'inizio...
Intanto sto ricaricando le energie e sono piena di buoni propositi!
Pimpi e Nedino

martedì 10 aprile 2012

Cani: quelli senza giardino sono i più fortunati.

Si...
Non sono rincretinita! No no niente affatto!
Il silenzio di questi giorni va interpretato come una cosa positiva.
Sto di nuovo lavorando questa volta come libera professionista.
Sto ricominciando a rifarmi un po' il giro di cani bisognosi di aiuto e di proprietari disperati.
Che bello il mio lavoro lo amo troppo!!!
E allora tornando al discorso iniziale, posso affermare che è proprio così.
I cani che vivono in appartamento sono più fortunati di quelli che hanno un giardino.
Eh già!
Spesso l'associazione ho un giardino prendo un cane è troppo semplice e veloce.
Non è mica un nano da giardino, una di quelle statuine dico!!!
Ha bisogno di attenzioni, compagnia, condivisione e di uscire!
Il giardino per quanto grande possa essere è sempre un giardino.
Diventa alla lunga povero di stimoli...non ci sono nuovi odori, non ci sono persone, cani da incontrare uccellini da rincorrere ecc..
E allora spesso che succede?
Un cane si trova da solo il sistema di passare le giornate: scava buche, abbaia a tutti quelli che passano, corre lungo il perimetro ecc..
Poi magari una volta alla settimana lo portano fuori e dovrebbe anche non tirare al guinzaglio, tornare quando viene richiamato essere bravo con gli altri cani..
Eh si!!!
Nemmeno i peluches saprebbero fare tutte queste cose!
E quando mi chiamano per uno di questi motivi..
come mi si stringe il cuore per queste povere bestiole recluse in giardino dalla mattina alla sera...ma vi rendete conto???  è come essere allo zoo.
Spesso alcuni proprietari lo fanno in buona fede, altri proprio perchè non ne hanno voglia e poi però mi chiamano perchè vorrebbero che il cane non abbaiasse più...e certamente!!!!
I cani hanno bisogno di correre, annusare, scavare, marcare, rotolarsi, incontrare gente, incontrare altri cani...solo così potremo avere un cane equilibrato e felice.
Avere un cane è un impegno enorme, ma veramente enorme soprattutto se quello che vogliamo è un cane in grado di venire con noi ovunque andiamo.

lunedì 9 aprile 2012

Buona Pasqua con un gioiello di Jole sul Prato




Per le festività di Pasqua Irena ha deciso di provare a regalarci un suo fantastico Gioiello.
Quindi andate sul suo blog e partecipate al Giveaway...
Io l'ho fatto e speriamo bene!!!
Sarebbe proprio una bellissima sorpresa di Pasqua!
Buona Fortuna a tutti!

venerdì 30 marzo 2012

La mia mamma e le case pulite


L'altro giorno ero dai miei.
Dopo pranzo la mia mamma mi dice: " via già che ci sei ti faccio vedere un programma su sky di due donnine che puliscono le case sudicie!"
Mi sento male solo all'idea ma rispondo:
" Va bene mamma"
Mentre lo cerca continua:" No, devi vedere!! Sono due donnine che vanno nelle case di gente...sai tipo te!
(E lo sapevo! Eccola là! Grazie mamma)..gente che ha 2 cani , gatti.. polvere...
Io: "Mh"
"No...non mi fraintendere...ma devi vedere pisciate di cane sul letto, vomitate di gatto sui tappeti, peli peli peli. Come a casa tua , sai ,che non si  rivince a pulire!, anche se i vostri cani non fanno così sono educati loro !Ah c'è anche quella che insegna ai cani, ma va nelle case dei ricchi chissà quanto prende...dovresti farlo anche te...di una passione un lavoro..."
Io: " Mamma ma io lo faccio!!!!"
Continua: "Sicchè queste donnine vanno in casa della gente e puliscono, ma ti piacerebbe perchè usano tutte cose naturali e dicono che bisogna togliere i peli prima di mettere tutto in lavatrice sennò è inutile"
Fortunatamente non troviamo la trasmsissione.
Poi mi fa: "Comunque oh!!! In confronto a quelle case lì le nostre sono da rivista AD!"
Meno male!!! Mi sono risollevata!

martedì 27 marzo 2012

Non sono una stalker!!

Oh my God!!
ho scoperto ciacciando qua e là che se vuoi, puoi vedere chi ha visitato il tuo blog e per quante volte.
Mi si è gelato il sangue.
Se qualcuno di voi ha guardato penserà che sono una stalker, una che non ha una vita propria e soprattutto che non fa una cippa dalla mattina alla sera.
Bè non è così lasciatemi spiegare!
Il fatto è che io la mattina mentre faccio colazione ho il mio quarto d'ora di gloria e vago tra i miei blog preferiti dovendo nel frattempo badare che : la bimba non si uccida con qualcosa, evitare che il cane se la magni, guardare che il gatto non rimanga schiacciato da qualche giocattolo, evitare che l'altro cane rincorra il suddetto gatto, stare attenta che se piove devo togliere i panni...
voi capite che la mia attenzione nel leggere i vostri blog non è delle migliori, per questo durante la giornata ci torno e ci ritorno perchè vengo continuamente distratta e interrotta e non perchè ho un  deficit di attenzione!!
Quindi svelato il segreto..credetemi...non sono una stalker!!
:))))))))))

lunedì 26 marzo 2012

Premio!!!

Grazie a Tè agli elefanti ho ricevuto questo premio.
Non ho capito bene che cosa era e allora me lo sono inventato :)))))
Siccome si menziona stile e make up...di certo non mi è stato assegnato per quello riferito alla mia persona!!!
Allora mi sono inventata che è riferito al blog, ovvero allo stile con il quale si scrive e al "make up" delle pagine :)))))
Quindi le regole sono.. dire 7 cose su di me e poi passare premiare altri blog:

*Sto cercando di combattere la mia pigrizia e in alcuni momenti sembro riuscirci!
*La storia del lavoro mi ha fatta a pezzi e ancora sto cercando di metterli insieme
*Mi commuovo facilmente a volte troppo facilmente
*Sono innamoratissima del mio compagno che mi tratta come una principessa
*Adoro lavorare con i cani e risolvere i loro problemi di comunicazione con i proprietari
*Adoro cucire, realizzare cose fatte da me per poi regalarle...ma non ho tempo!
*Mi piacerebbe vivere in campagna vicino ad un bosco ed un ruscello.

I Blog da me premiati sono:

*Mamma studia per la suo stile così fresco e genuino: http://mammastudia.blogspot.it/

*Pensieri colorati per la sua dolcezza e tutto quel rosso..bello bello bello
 http://pensiericolorati-eloise.blogspot.it/

*Mamma snob...così sobrio e snob :) http://unamammasnob.blogspot.it/

*Cappuccio e Cornetto perchè anche se ho appena fatto colazione...mi viene voglia di rifarla!!
http://cappuccioecornetto.blogspot.it/

Ciao a tutte!!


sabato 24 marzo 2012

Famiglia...

Proprio in occasione del compleanno della Pimpi si è riunita tutta la famiglia.
Mancava solo mio fratello mezzano e consorte che per motivi logistici non hanno potuto partecipare.
E allora ci siamo riuniti in casa dei miei suoceri, tutti, per festeggiare la Vita!
Una Vita appena iniziata piena di speranze e di sole.
Molte persone, molte che si possono definire anziane, ma che hanno preso e sono venute pieni di doni ma soprattutto pieni d'amore.
Che tenerezza, quanto ho voluto fortemente questa festa, è vero mi sarebbe piaciuto festeggiare anche noi 3 da soli, ma non me la sono sentita di negare tutta questa felicità a chi mi sta intorno e anche di respirarla, avevo bisogno di tutto questo..
Ho paura che tante di queste persone ad un certo punto non ci siano più, pensate c'era anche la mia nonna a festeggiare la Pimpi, ovvero la sua bis nonna e sua sorella ovvero la sua tris zia!!! Due donnine arzille eleganti con dei caratteri spettacolari...ma stanno perdendo colpi...soprattutto la mia nonnina si sta proprio consumando piano piano...ma non perde occasione per stare tutti assieme!
Oh...e come avrei voluto ci fosse stata anche l'altra mia nonna che ci ha lasciato nel 2009 una bomba di energia, una matta scatenata, una fatalista una che non aveva paura di niente (tranne che dei serpenti) e che quando deve succedere succede.
Allora assaporavo questi istanti fatti di piatti, cibo, parole, bicchieri, primi versetti, battute, ricordi, dolci , candeline, volevo imprimere bene tutto in testa e conservare tutti i bigliettini che le hanno regalato proprio come hanno fatto per me per ogni compleanno.
Una fotografia dolcissima che non voglio sbiadisca mai.



venerdì 23 marzo 2012

Auguri Pimpi per il tuo primo compleanno!!!

Auguri Amore Mio!!!
Hai compiuto 1 anno, ieri 22 Marzo 2012..
Che gioia, che emozione!!
Abbiamo festeggiato il tuo primo anno di Vita con tutta la famiglia riunita in tuo onore, nonni e bis nonni, zii e bis zii e anche il cuginetto!!
Avevi un vestitino bellissimo di jeans, le calze bianche con una farfallina rosa sulla caviglia e poi le ballerine...con una farfallina che riprendeva quelle delle calze!!!
Eri un confettino tutto da sbaciucchiare.
Una torta meravigliosa con tantissime candeline per formare la scritta Buon Compleanno!
Tanti palloncini bianchi e rossi a forma di cuore appesi per tutta la casa e alla porta d'ingresso per portare allegria in tutto il palazzo!
Dentro di me ero molto commossa soprattutto perchè pensavo allo stesso giorno dello scorso anno, quando ero nel lettino con il tuo babbo a riprenderci dall'emozione del parto e non smettevamo più di piangere da quanto eravamo felici e stravolti...che sensazioni ci hai regalato.
E anche se a volte fare i genitori è veramente, ma veramente faticoso....è un'esperienza che farei e rifarei 1000 volte.
I bambini sono amore e felicità allo stato puro, ingenuità e freschezza da cui dissetarsi e prendere esempio.
AUGURI PIMPI!!!!!!!!!

lunedì 19 marzo 2012

Primavera...pura energia.


Ben arrivata primavera!!! 
Anche se ufficialmente arriverai tra qualche giorno sei già nell'aria!
Ho sempre odiato profondamente la primavera per svariati motivi.
Ho scoperto lentamente che i cambiamenti mi spaventano e sono lenta ad accettarli, si anche il cambio di stagione!
Quindi per me anche cambiare abiti non è mai stato semplice. 
Per di più avendo un seno "importante" mettermi in magliettina mi ha sempre disturbato.
Ho sempre odiato i colori sorbetto che ti proponevano negli anni 80 e 90 e non è che c'era molta scelta.
Ho sempre sofferto di mal di testa pazzeschi che con la Primavera peggioravano per la luce intensa e il caldo improvviso.
MA......Non tutti i cambiamenti sono negativi!!
Quest'anno mi sono accorta di amarla, di godere delle giornate di sole che lentamente si allungano, di avvolgermi nei tiepidi raggi di sole, nello sperare che sia bel tempo.
Quest'anno ci sei tu...piccola Pimpi!!!
E allora che bello portarti fuori alla scoperta della Natura sempre insieme ai tuoi cani e che tenerezza quando con le mani tocchi i fiori e strappi i ciuffetti di erba!!
Sempre grazie a te i miei mal di testa sono scomparsi con la gravidanza e poi con la maternità, via puff!!!
non sapete che gioia, che miracolo!!
Erano così forti che spesso dovevo stare a letto, sapevo quali erano le cose che potevano scatenarlo ed erano veramente tante, adesso ho guadagnato tempo, giornate, ore di libertà e sono libera dalla paura che mi possa arrivare un mal di testa!
Quindi per la prima volta posso dire: Ben arrivata primavera!!! 

sabato 17 marzo 2012

Un premio per me...

Grazie grazie grazie e ancora grazie a Cappuccio e Cornetto  che mi ha assegnato questo premio, ovvero Blog affidabile!!!
Sono emozionata, che bel riconoscimento!!!
Mi piace!!!
I criteri con il quale viene assegnato il premio sono questi:
1) E' aggiornato regolarmente
2) Mostra la passione autentica del blogger per l'argomento di cui scrive
3) Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori
4) Offre contenuti ed informazioni utili e originali
5) Non é infarcito di troppa pubblicità


Il mio blog nasce dalla necessità di ringraziare tutte quelle mamme che inconsapevolmente mi sono state vicine durante la gravidanza e il post partum, senza loro non ce l'avrei mai fatta!!!
Capire che i problemi sono comuni, seppur ognuno con il suo percorso l'abbiamo affrontati tutte e questo mi ha fatto bene al cuore e all'anima.
Con questo blog voglio raccontare le nostre esperienze di una famiglia come tante , ma per noi veramente speciale, fatta di amore pure e tanto tanto rispetto e incoraggiamento.
Con il cuore gonfio di gioia vorrei consegnare questo premio a:
Mamma fatta così per essere così...
Nella mia soffitta per la sua genuinità
Jole sul prato perchè vorrei conoscerla di persona
Tè agli elefanti perchè vorrei averle avute come compagne di studi!

sabato 10 marzo 2012

Dolce far niente...non esiste più!

Un recente articolo di un giornale locale mi ha fatto riflettere..
E' stato dato il via libera a tutti gli esercenti di stare aperti anche la domenica se lo desiderano. Questo dovrebbe essere di aiuto alla ripresa economica delle piccole attività, come se il problema della crisi fosse la mancanza di tempo per acquistare..
Questo articolo mi ha inquietata...
La domenica i negozi stanno aperti (oltre ai centri commerciali che già lo fanno) il lunedì mattina pure, la settimana del ferragosto ormai trovi tutto aperto...
Oh che malinconia, che tristezza!
Ma vi ricordate l'estate di qualche decina di anni fa, quando nel mese di Agosto, ma già dalla metà di Luglio, le città erano deserte, tutte le serrande erano abbassate e se proprio volevi quella cosa lì....bè dovevi aspettare!!!! il negozio era chiuso per meritate ferie!!!
La riflessione si porta dietro un'ondata inarrestabile di pensieri tra cui...ma dove è finita la qualità della Vita?
Perchè forse ci dimentichiamo che dietro ai negozi ci stanno le persone, padri, madri, zie ,sorelle, nonni...e queste persone quando stanno con i loro affetti???
Quando possono dedicarsi ai loro cari?
Quando???
Dove è finita la noia degli interminabili giorni estivi, dove le giornate sembravano mesi, la sera non arrivava mai, le strade erano bollenti e in giro non c'era nessuno...
Adesso si corre...si corre si corre e si corre ancora.
Tappiamo le ore libere con qualcosa da fare, un sport, un'attività, un lavoretto extra...
Non sappiamo più annoiarci, anzi no, non sappiamo più oziare...
Goderci un po' di sano dolce far niente..
Ah bene!

mercoledì 7 marzo 2012

8 Marzo, per non dimenticare...Quest'anno come non mai.

L'8 Marzo è il ricordo di quella triste giornata.
Non è una "FESTA" ma piuttosto una ricorrenza da riproporre ogni anno come segno indelebile di quanto accaduto il secolo scorso.
L'origine della Festa dell'8 Marzo risale al 1908, quando un gruppo di operaie di una industria tessile di New York scioperò come forma di protesta contro le terribili condizioni in cui si trovavano a lavorare.
Lo sciopero proseguì per diverse giornate ma fu proprio l'8 Marzo che la proprietà dell'azienda bloccò le uscite della fabbrica, impedendo alle operaie di uscire dalla stessa.
Un incendio ferì mortalmente 129 operaie, tra cui anche delle italiane, donne che cercavano semplicemente di migliorare la propria qualità del lavoro.
Tra di loro vi erano molte immigrate, tra cui anche delle donne italiane che, come le altre, cercavano di migliorare la loro condizione di vita. L'8 marzo assunse col tempo un'importanza mondiale, diventando il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli e il punto di partenza per il riscatto della propria dignità

lunedì 5 marzo 2012

Nonno...Babbo sei Nonno!!!

(Immagine Rainbow pastel fb)
L'altro giorno ti guardavo sul divano con mia figlia...
Guardavo quei tuoi occhi bellissimi grigi e severi..
Ho visto uno sguardo, una dolcezza, un amore commovente..
La guardavi e chissà cosa pensavi...con quello sguardo hai detto tutto..
E io l'ho visto e mi sono sentita fortunata..
Perchè io quello sguardo lì da te...non l'ho mai ricevuto.
Sei sempre stato duro e continui ad esserlo con me!
Mai un complimento, era sempre tutto sbagliato, non ero mai all'altezza e se facevo bene...avevo fatto il mio.
Che vita mi hai fatto fare!!!
Anzi non mi hai fatto fare!!
Era tutto un no...non si esce, non si va alle feste, non si hanno fidanzati, non si va in vacanza.
Poi ho iniziato l'Università e ti sei rilassato come se avessi avuto un percorso da compiere e fin lì mi c'hai portato senza intoppi.
Poi mi hai dato respiro, fiducia...anche se a modo tuo.
Ma quando è nata la nipotina...lì sei cambiato davvero.
Mi hai commosso con quello sguardo, anche se non era per me.
Grazie.

giovedì 1 marzo 2012

Per caso una mattina

Ho insistito io...
Era una bella giornata ed era tanto che volevo far vedere le mucche alla Pimpi.
Allora siamo andati alla Fattoria dell'Università quella dove ho studiato e lavorato io e dove spesso in passato abbiamo preso il latte.
Mi era già successa questa cosa, ma mi ero dimenticata.
Siamo entrati tutti felici nella stalla e abbiamo subito visto i vitellini.. da soli.
Solissimi.
i miei studi mi permettono di dire che quel vitellino avrà avuto si e no 2 giorni.
E la mamma? Dove è la sua mamma?
E' fuori al paddock al sole...o certo bello, ma perchè sono separati , perchè?
Tutta questa serie di domande mi ha innescato un meccanismo di riflessione che non so nemmeno se riuscirò ad esprimere in questo post.
Prima di tutto mi sono inorgoglita dell'essere vegetariana, ma poi subito schiaffeggiata dal fatto che il latte anche se biologico lo bevo e quindi in qualche maniera contribuisco a questo strazio.
Poi una riflessione zootecnica, ovvero:
Una mucca da latte selezionata, una Frisona (le classiche bianche e nere per intenderci) produce 40 - 45 litri di latte al giorno (eh già!!! lo sapevate?).
 Per produrre latte deve partorire.
La mia domanda è...quanto latte mai potrà assumere un vitellino? (lo dovrei anche sapere, ma non mi ricordo) Non c'è non c'è il bisogno di separarli!! Le nostre mucche producono talmente tanto latte che lo dobbiamo buttare che lo esportiamo!!!
é proprio una convinzione sbagliata. oltretutto la vicinanza del vitello e la suzione continua stimola l'ossitocina e di certo fa aumentare la produzione del latte!!
Inoltre un vitello sta naturalmente sotto la madre per circa 6 mesi...mica tutta la vita!
Vedere quei poverini allattati con il secchio munito di ciuccio fa una tristezza infinita...ti si spezza il cuore.
Quindi siamo venuti via tutti sconsolati e tristissimi, ma veramente tristi.
Nel pomeriggio la mia riflessione ha assunto connotati mostruosi.
Anche a noi fanno così.
A noi donne...
Certo non lo fanno per farci produrre latte ma...allora perchè??
Per igiene, per sicurezza?
In alcuni ospedali per fortuna sempre meno, il parto è estremamente medicalizzato.
Dove ho partorito io i bambini vengono immediatamente staccati dalla madre anche se sanissimi e senza urgenza di manovre o medicazioni.
Te li fanno vedere un secondo (giuro) ti fanno leggere i braccialetti e testimoniare che hanno lo stesso numero e poi via!!
E tu rimani lì così in balia delle emozioni e tutto scorre...e voi siete separati.
Se poi come me...l'istinto materno tarda ad arrivare...Buonanotte!!
I bambini sono addirittura al piano di sotto.
Io me ne stavo su in camera a gongolarmi in questa impresa eroica, ma non sentivo ancora il bisogno di riunirmi a lei....che queste pratiche facciano anche questo effetto?
L'ho attaccata la prima volta la sera...ed è nata alle 5 di mattina!!!
E invece per quelle mamme che hanno subito u istinto irrefrenabile di stare accanto ai loro piccoli, di carezzarli, guardarli...per loro?
Perchè questa cattiveria?
Almeno la possibilità di scegliere!!!
Per non parlare dei papà!
Trattati come lebbrosi possono vedere i piccoli solo dalle 21 alle 23 su appuntamento, per 10 minuti vestiti da chirurghi di terapia intensiva!!
Abbiamo comunque deciso che se verrà un altro bambino di certo non andremo più lì a partorire, ma in un ospedale che almeno ci dia la possibilità di scelta.

lunedì 27 febbraio 2012

Un po' così...

Ho preso la mia scatola di legno e ti ho cercato.
Ti ho trovato, avevo pensato a te tutta la mattina.
In questo momento mi rappresenti e volevo indossarti.
Un braccialetto d'argento comprato mille anni fa d'estate.
Un braccialetto composto da tanti Tao.
Perchè mi sento così.
Buona e Cattiva.
Giusta e Ingiusta.
Felice e Insoddisfatta.
Vecchia e Giovane
Sicura e Insicura.
E' tutto in unico abbraccio strettissimo.
E nel Bianco c'è un po' di Nero
E nel Nero c'è un po' di Bianco

martedì 21 febbraio 2012

So soddisfazioni.

La mia ginecologa mi ha messo a dieta...non mi chiedete perchè, ma lei ha la fissa per le magre, soprattutto se partorienti o neo mamme.
Devo perdere 5 Kg.
Sono pochi direte voi, è vero dico io.
Ma mi ha tolto tutto ciò che è alla base della mia alimentazione, ovvero:
pizza, schiacciata, esta the, patate, legumi.
Per me è durissima essendo oltremodo golosa del salato.

Va bè, ma ce la faccio e perdo 3 kg.
Si 3 kg in un mese e mezzo.
Vi giuro, basta mangiare bene e giusto come quantità e si dimagrisce una bellezza.
Ad ogni modo, stamani mi peso e vedo questo risultato wow!!
Allora vado in piscina più motivata perchè essendo da settembre che ci vado...vi dirò...non è che ho più questa gran voglia.
Ma vado motivatissima alla Rocky, non fa male, non fa male, e lo vedi che i risultati poi arrivano, dai, grande, sei una grande,dai!
Faccio le mie belle vasche, faccio la doccia e arriva una ragazza che nuotava nella mia corsia, due chiacchiere e poi ad asciugarsi i capelli.
La rincontro.
Mi guarda. (no...dai)
Inclina la testa (no...ti prego)
Le vengono gli occhi dolci (non lo dire non lo dire non lo dire)
Di. Quanto. Sei?
Tre gelide parole, 3 secondi e la mia autostima è scivolata via, insieme ai capelli nella spazzola.
Ehm...no sai...ho partorito da poco (A marzo la bimba fa un anno....)
Imbarazzo.
Torno alla macchina strisciando,non può averlo detto non puòòòò!!!!
Vado a casa con la borsa che striscia insieme a me.
Mamma?
Lo sai che mi ha detto una ragazza?
No Amore cos'ha detto?
Mi ha chiesto di quanti mesi sono.
Nooooo che gaffeeee.
E poi scoppia a ridere mhuhhahahahamuhaahhahahahmuhahahah.
Mamma cosa ridi?
ahahahaauahuahuahuahauhauhauhauhau
No pensavo muhuhuhuhuhuuahaauahauha
Cosa?
Che se ti guashgdsjdgsdskl muhahaahaaahuahu
I capellimuhhuhuhuhuhaaaa
mamma non ho capito!! Ma mi viene da ridere perchè ho capito
No, pensavo che ti immagini se ti guardava i capelli in che stato ce l'hai ora (ricrescita bianca a crudelia demon) ti diceva:
"Di quanto sei? Ma  hai fatto l'inseminazione vero? tanto ora i figli si fanno a tutte le età!"
muhahahhahaahuahuahuauhauhauhauhauhauhaauahuahuahu
Grazie mamma.
Ma grazie davvero, perchè come mi fai ridere te non mi fa ridere nessuno.

venerdì 17 febbraio 2012

Mi piacerebbe...


Avere un balcone pieno di fiori
Avere una casa con il giardino
Avere altri 2 cani ed esattamente un bassotto a pelo duro e un Flat coated Retriever
Avere uno studiolino tutto mio dove creare
Avere tutta la casa con il parquet
Avere una piscina riscaldata in casa :)
Avere tanto verde intorno
Avere soldi per fare un viaggio
Avere più pazienza per alcune cose
Avere più tempo da dedicare al Mio Amore

Ma..

Ho il balcone con i fiori appassiti perchè non li curo abbastanza
Abito al 5 piano
Non ho il giardino
E per questo "solo" due cani
Ho molto spazio in casa basta organizzarsi
Ho il parquet solo in camera
Ho la doccia
Non abbiamo soldi
In verità tanta pazienza
Il tempo se vogliamo lo troviamo...
Non voglio avere...non mi interessa...
 voglio essere, voglio esserci soprattutto per la mia bellissima famiglia.

mercoledì 15 febbraio 2012

Riflessioni...



...anche il mio essere vegetariano è una scelta morale. Ma come si può allevare la vita per ucciderla e mangiarsela?(...) 
Hai mai sentito gli urli di un macello di maiali?
E come puoi poi mangiare il maiale?”
(Tiziano Terzani, Anam il senzanome)

martedì 14 febbraio 2012

Questa ve la devo raccontare!

E' passato quasi un anno da quando ho discusso la tesi di dottorato...mamma mia come vola il tempo.
No, ma non è del dottorato che voglio scrivere ma dell'odissea per discuterlo!
Mi è venuto in mente leggendo il post di Elena che ho trovato veramente coraggiosa.
Dunque dicevo è passato quasi un anno esattamente ad Aprile 2011, considerando che la bimba è nata a Marzo...fateve du conti!
Come al solito mi ritrovo all'ultimo a fare le cose (come dice mia nonna "sono coda nera che si risolve sulla sera" :))) e così è stato anche per il dottorato, avendolo già rimandato (per pigrizia!!!) di un anno non era più possibile posticiparlo, avrei perduto la possibilità di prendere il titolo.
Quindi picchia e mena sono riuscita a scrivere la tesi ferma sul divano causa contrazioni premature!
Avevo organizzato una task force che nemmeno Obama!!
Io dettavo il mio compagno scriveva, oppure mi elaborava i dati con excel e io li traducevo in parole.
Il suocero addetto stampa e rilegatura la suocera alle poste (ultimo giorno utile) per spedirla.
Già spedirla...perchè io il dottorato mica lo discutevo a Pisa...naaaaaaaaaaaaaa..a Messina!!
No via solo a pensarci mi sento male...perchè vi giuro è più facile andare in Marocco.
Ci sarebbe il volo Pisa - Catania e poi pullman o auto a noleggio fino a Messina.
Si.
Ma.
Noi.
No.
Noi abbiamo due cani e poi ops...una bambina di 15 giorni.
 Non lasciamo mai i cani,  ce li portiamo ovunque e quando dico mai intendo che anche mentre ero in travaglio il mio compagno è andato a portarle fuori...,ma per l'occasione avevamo deciso di lasciarli.
Peccato che tutti avevano deciso che era il momento giusto per una vacanza.
Amici, parenti, vicini, tutti.
Allora abbiamo cominciato a pensare: vado io sola con la bimba in aereo.
Si, ma do vai.
No, voi capite: partorito da 15 giorni, ormone impazzito, lacrima facile, organi genitali non ancora  pervenuti, ma do vai, davvero.
Allora ok andiamo tutti insieme cani e bimba.
Ok.
Inizia il delirio, unica soluzione la nave.
Ma...non tutte le navi accettano cani, o meglio l' accettano ma mica in cabina!
Allora trova la soluzione gira sul web compagnie su compagnie...alla fine prenotiamo.
Se andavamo alle Maldive all inclusive spendevamo meno. giuro.
Andata Civitavecchia - Palermo ( 16 ore)
Ritorno Palermo - Genova (22 ore)
Un'odissea, un viaggio della speranza.
E poi mica vai e torni..naaaaaaaaaaa.
le navi ci sono così..a caso. Siamo dovuti stare 5 giorni.
Vabbé.
Partiamo, macchina carica fino a scoppiare, carrozzina, ruote, mangime cani, cambi bimba, cani, vestiti computer..
Ora.. voi mamme avete presente una donna che ha partorito da 15 giorni, un alieno, vive in un limbo tutto suo, fatto di tetta e pannolini, orari assurdi e dormite ad ogni momento.
Partiamo, (sorvoliamo il viaggio) arriviamo a Palermo, raggiungiamo l'agriturismo vicino Messina, uno spettacolo soprattutto ad Aprile, ma non ci siamo goduti niente.
Io dovevo ancora fare la presentazione in power point (si lo so...ma sono fatta così) e la bimba che era stata sempre bene ha cominciato a soffrire di coliche. Un delirio.
Ho dormito 4 notti semiseduta con la bimba in braccio unico modo per non farla piangere, poi di giorno lavoravo al pc e il mio compagno portava la bimba fuori con i cani e io la sentivo strillare...uno strazio.
Ma è arrivato il giorno. Siamo andati, mi hanno accolto calorosamente perchè sapevano del parto e sembravo la ciociara, vestita come nella foto sono andata a discutere la tesi, tanto che gli altri candidati mi guardavano strano perchè non ero certamente agghindata da tesi...il vestito proprio non l'avevo calcolato, mi era proprio passato di mente, tiè jeans e felpa con un foulard che mi faceva da cintola.
Bè...devo dire che tutti quell'ormoni sballati non mi facevano preoccupare di niente ero tranquillissima.
Ah! Si erano dimenticati di dirmi che andava esposto in inglese perchè uno della commissione era tedesco.
Sembravo Alberto Sordi.
Ma ce l'abbiamo fatta, non vedevamo l'ora di tornare a casa.
A tutti quelli che ci dicevano " avete fatto la vacanzinaaaa eh?"
Rispondevamo: " Sinceramente abbiamo un altro concetto di vacanza"
Se invece avevamo più confidenza....li mandavamo direttamente...a quel paese!
E voi avete passato qualche odissea???

domenica 12 febbraio 2012

Noi che non abbiamo la televisione

Ebbene si...noi non abbiamo la televisione , per scelta ovviamente. (non siamo ancora così poveri, ma ci manca poco..)
Appena ci siamo conosciuti abbiamo capito di avere questa cosa in comune...odiare la tv.
Odiare la tv quando sta accesa per monotonia, quando mangi che copre le parole e annienta le conversazioni, quando ti fa fatica anche solo pensare e rimani così a fissare le immagini, quando ti accompagna nelle giornate no e ti polverizza il cervello di figure e suoni, quando passano cose che non vorresti mai vedere, quando non c'è rispetto, quando i bambini sono esposti ad ogni tipo di informazione anche le più cruente.
Lo so che uno sceglie cosa guardare e può farlo anche per i propri bambini, ma noi abbiamo scelto di non averla proprio.
Guardiamo i film o le nostre serie preferite sul computer e così a volte anche per la piccolina funziona così.
Siamo felici di questa scelta e quando andiamo a casa di chi la possiede rimaniamo spesso infastiditi dal frastuono...anche se a volte non posso negarlo ci fa effetto calamita e non riusciamo più a toglierle l'occhi di dosso!
E voi come lo gestite il rapporto con la tv?

sabato 11 febbraio 2012

Cose che Amo..cose che Odio...

Io Amo:
*Fare colazione al nostro tavolo in legno
*Bere un buonissimo cappuccino
*Guardare fuori dalla finestra e perdermi nei pensieri
*Cucinare per il mio compagno
*Creare Creare Creare
*Studiare etologia
*Aiutare cani e proprietari
*Giocare con la mia bambina
*Guardare la mia bambina fare progressi
*Coccolarmi sotto le coperte con il mio compagno
*Oziare nel lettone
*Passeggiare con i cani nella natura
*Parlare con le persone nel mio quartiere

Cose che Odio :
*Accorgermi che è finito il caffè solo la mattina
*Trovare la cucina in disordine quando mi alzo (che poi è colpa mia!)
*Non trovare il tempo per me
*Vedere cani maltrattati psicologicamente dai proprietari
*Avere il mal di testa
*Le persone che maltrattano gli animali
*Fare due volte la stessa lavatrice :)
*I panni stesi fuori che si bagnano nuovamente
 *Vedere il degrado nel mio quartiere

E voi che cosa amate e odiate in assoluto?
Buona giornata!

domenica 5 febbraio 2012

Il Circo...che tristezza.

Cosa c'è di più triste che il Circo?
Il Circo...quando ci penso mi sembra una cosa primitiva così cavernicola...ci divertiamo a vedere splendidi animali ridotti a buffoni..per cosa?
Per il nostro divertimento per questa irresistibile voglia che ha l'uomo..domare, piegare ,sottomettere.
Che tristezza...
Eppure tutti gli anni torna, torna il Circo nella mia città e quando ci passo davanti e vedo le famiglie con i bambini, mi domando...cosa stiamo insegnando a quei bambini che cosa impareranno sugli animali??
Dovremmo spiegare ai bambini l'orrore che sta dietro al Circo che si sopravvive anche se non ci andiamo, che se i loro compagni ci vanno, noi non ci andremo perchè non vogliamo far soffrire questi esseri innocenti.
Portiamo i bambini anche a vedere il "retro"del Circo, dove abitano gli animali quando non fanno lo spettacolo, dopo magari avergli spiegato dove vivono in natura quando sono liberi, quando stanno con i loro simili.
Etologicamente parlando poi gli animali reclusi nei circhi e negli zoo, vengono privati anche delle loro più basilari esigenze che sono state pronunciate nel1992 dal Farm Animal Welfare Council ovvero le 5 libertà fondamentali degli animali:
  • 1. Libertà dalla fame, dalla sete e dalla malnutrizione
  • 2. Dalla costrizione di vivere in ambiente disagevole
  • 3. Dal dolore, dalle lesioni, dalle malattie
  • 4. Di esprimere un comportamento normale
  • 5. Libertà dalla paura…
  • Queste in realtà si riferiscono agli animali domestici e di allevamento, ma non sarebbe male estendere tutto ciò anche a questi spettacoli.
  • L'unico potere che abbiamo oltre a quello economico è quello decisionale:
  • Non andare al Circo e non portarci i tuoi bambini, gli farai un grande regalo.
  • La bontà d'animo.


venerdì 3 febbraio 2012

This Moment

This Moment


{this moment} - A Friday ritual. A single photo - no words - capturing a moment from the week. A simple, special, extraordinary moment. A moment I want to pause, savor and remember.

giovedì 2 febbraio 2012

Questo lo dedico a te...

Tra pochi giorni saranno 5 anni che sei entrata nella mia vita.
Ti ho presa il giorno stesso in cui sono andata a vivere da sola (si, si proprio con le valigie in macchina!)
Siamo entrate insieme in quella casina, abbiamo iniziato l'avventura.
Mio padre non voleva che andassi via da casa a trent'anni gli pareva prematuro (giuro disse così!!) e nemmeno voleva che ti prendessi.
Fino a pochi mesi fa non ti aveva mai visto, poi è nata la bambina e allora per vederla....adesso divide anche il divano con te, anzi vuole vederti, ti porta i biscotti e ti vuole sui piedi per fargli caldo!
Sei sempre stata speciale...come Nemo.
Sei un Labrador atipico odi i bambini e sei un filo aggressiva con le persone.
Ma insieme abbiamo superato anche questa...mamma mia il lavoro più lungo che mi sia mai capitato (non retribuito tra l'altro!!).
Ce l'hai fatta adesso riesci a gestire le tue emozioni e sei adorabile.
E poi mi fai tenerezza, tanta...
La tua Vita è stata sconvolta in varie fasi, prima l'arrivo di Luna (la canina del mio compagno) poi il trasloco in una nuova casa e poi la nascita della bambina...
ma sei stata stupenda e mi fai commuovere...
Si vede che l'hai accusata, ma ti stai comportando nel migliore dei modi, mai uno sgarbo, un ringhio...eppure lo vedo..
Quando la prendo in braccio tu mi guardi abbassi gli occhi e te ne vai..
Come mi si stringe il cuore..
Ma io ti amo come sempre per me non è cambiato niente c'è solo meno tempo per "noi"
Ma poi tu mi stupisci ogni mattina perchè sei così felice appena mi vedi muovere nel letto è come se fossimo state separate 1000 anni e invece abbiamo dormito vicine tutta la notte, sei felice sbatti la coda ovunque prendi le ciabatte, tutto quello che trovi e saltelli vicino a me fino alla cucina!
Ti adoro per il tuo amore incondizionato, per il tuo perdonarmi gli sbalzi di umore, per il tuo rimanermi vicina nonostante tutto.
Sei il mio cane e lo sari per sempre.

The versatile blogger!!


Che bello, che emozioneeeee!!
Ho ricevuto questo
 premio inaspettatissimo 
e le sono davvero grata. 
Adesso devo dire 7 cose su di me e consegnare il premio ad altri blog vediamo:
1 Amo gli animali in particolare modo i cani che fanno parte della mia Vita e del mio lavoro

2 Per il motivo di cui sopra sono vegetariana dal 1998 e ne vado fierissima!(oltre a  sentirmi benissimo!) 

3 Amo il mio compagno con il quale in pochissimo tempo insieme abbiamo stravolto la nostra Vita inondandola di amore (convivenza, figlia in meno di 3 anni!!)

4 La nostra piccola ci riempie le giornate di gioia e simpatia ma anche di graaaaaande fatica.

5 Il nostro grande sogno è un megaviaggio, per adesso facciamo le formichine...data la nostra condizione economica. Nel frattempo continuiamo a sognare!

6 Il mio difetto: la pigrizia cronica

7 Il mio pregio: l'empatia

Con grande onore consegno il premio a (anche se sicuramente l'avranno già avuto!!):
jolesulprato per la grande energia che diffonde
*nellamiasoffitta per la sua sensibilità
teaglielefanti perchè mi fanno schiantare dalle risate anche se a volte non capisco una mazza!
pensiericolorati per la sua dolcezza
mammafattacosi per la sua grinta

martedì 31 gennaio 2012

In piscina la mattina

Come sarà bello andare in piscina la mattina...
Nuotare senza quasi nessuno nella corsia...una pace.
Si incontrano però diversi personaggi, tra questi, quelli che mi fanno più ridere sono:
La vecchina motivatissima: Lei va. A 2 km l'ora, ma va. E se la guardi nel suo sguardo o nella sua mente ha la potenza di quello che va velocissimo. Lei nuota a stile cagnolino con uno sforzo disumano generalmente al centro della corsia in modo che tu non possa superarla. In nessun modo.
Il mancato Rosolino: arriva e non scende dalla scaletta, no. Lui si tuffa. Ancor prima di entrare in acqua sta già nuotando a delfino ovviamente il più difficile. Fa circa 1466 vasche senza mai fermarsi e se ne va. Lasciandoti a grogiolare nell'invidia.
La sportivissima: arriva con un costume edizione limitata, bellissimo che le sta benissimo, che non fa pieghe perchè lei non HA pieghe. E' truccata alla perfezione (ma perchè??) e quando esce dall'acqua non ha il mascara colato. Ah No! Fende l'acqua senza il minimo sforzo ci scivola dentro con calma ma alla perfezione. E' perfetta e invidiatissima.
Lo studente anche un po' Nerd: lui in piscina ci DEVE venire perchè fa bene. Si sa fa bene. Ma un c'ha voglia. Non ha minimamente voglia, ha freddo ha sonno, è presto, c'è troppa gente. Indugia 2 ore sulla scaletta con il costume fuori moda che gli scopre anche po' di culo. Poi si butta come le signore al mare piano piano, poi si aggrappa al muretto, prende ampi respiri e inizia a nuotare scordinato tutto storto bracciate che sembrano cadere dal 2 piano, poi si ferma e si riposa, si riposa si riposa e poi riparte dopo poco esce. Va bè oh! C'è venuto in piscina.
E voi ci andate in piscina???